Selezionatori

Milo
Adami

Sezione : Art films & Video art Milo Adami si laurea in storia dell’arte alla Sapienza e allo IUAV di Venezia in arti visive. Nel 2010, con Luca Scivoletto, dirige A Nord Est, documentario premiato e presentato in vari festival italiani e internazionali. Nel 2012 produce Dan Perjovschi: Solo in Rome, proiettato tra Francia, Canada e Italia in festival dedicati al film documentari sull’arte. Nel 2017 ha vinto il Premio Zavattini con il corto documentario Mirabilia Urbis. La sua ricerca si muove tra finzione, documentario e sperimentazione video, alla pratica d’artista alterna quella di studioso di immagini in movimento, concluso nel 2014 un dottorato di ricerca, approfondisce le contaminazioni tra video, cinema e arti visive. Dal 2018 è docente all’Isia di Urbino e alla Scuola di Alta Formazione in Cinema Documentario e Sperimentale della Cineteca di Bologna e Università di Parma.

Carmen
Albergo

Sezione : Films on Art Con una doppia laurea in media education ed Estetica dello spettacolo, sviluppa in contemporanea sia la figura di pedagogista del cinema presso i poli culturali del territtorio barese, sia la professione di critico cinematografico per differenziate webzine di settore (tra cui sentieriselvaggi.it , pointblank.it , uzak.it). Socia del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani collabora anche con l'Agiscuola di Puglia e Basilicata nella redazione dell'annuale catalogo filmografico per le scuole. Fra le esperienze professionali che hanno caratterizzato la sua formazione, contano i ruoli di assistente all'organizzazione di sale e rassegne per l'ANTEO e responsabile del coordinamento didattico presso IIF- Istituto Italiano di Fotografia (Milano).

Vito
Contento

Sezione : Films on Art Vito Contento è scrittore, sceneggiatore, docente, storico del cinema e critico cinematografico. Fondatore della Rivista “Carte di Cinema” di cui è stato caporedattore, oggi è co-direttore della rivista “Rifrazioni” e caporedattore de “Il Cubo” trimestrale culturale dell’Università di Bologna. Docente e responsabile del corso di Sceneggiatura nella Scuola d’Arte Cinematografica Florestano Vancini di Ferrara, è anche docente nei seminari di Storia della Filosofia e di Estetica dell’Università di Bologna. Membro del Direttivo e del Comitato scientifico dell’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara, ha collaborato con la trasmissione televisiva “La Storia siamo Noi”. Vito Contento è stato fra i fondatori del Reggio Emilia Film Festival e consulente del Ferrara Film Festival.

Riccardo
De Cal

Sezione : Films on Art Legato ad una visione cinematografica essenziale e poetica, dopo gli studi in Architettura a Venezia, dal 2003 realizza documentari d’autore spesso insigniti di premi e riconoscimenti in Festival nazionali e internazionali. Affascinato dal lavoro e dalla personalità dell’architetto Carlo Scarpa, su di lui ha realizzato alcuni film documentari e filmati che hanno grande accoglienza alla Biennale di Venezia e in altri contesti internazionali (tra gli altri, Triennale di Milano, Maxxi, Grand Hornu Images - Bruxelles, Pinault Foundation, Musée des Arts Decoratifs de Bordeaux, Royal Institute of British Architects, BigScreen - Kunming). Nel 2017 realizza le fotografie per il libro “Dream of Venice – Architecture” per l’editore americano Joann Locktov, libro che ottiene l’IPPY Award a New York.

Piero
Deggiovanni

Sezione : Post Internet Art Piero Deggiovanni è docente di Storia dell’Arte Contemporanea, Storia e Teoria dei Nuovi Media all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Da diversi anni si dedica alla ricerca concentrandosi sulle relazioni tra arte e nuove  tecnologie digitali dedicate alla comunicazione. Si interessa in particolar modo di video arte e ibridazione mediale. Nel 1999 organizza la prima rassegna di net.art mai realizzata in Italia, nel 2006 pubblica Appunti per una fenomenologia della net.art. Ha pubblicato, assieme a Valeria Roncuzzi, il volume, Francesco Baracca e l’ideale eroico. Dal mito al logo, Minerva ed., Bologna 2018.

Michele
Faggi

Sezione: Videoclip (fuori concorso) Michele Faggi è Giornalista, Critico Cinematografico e videomaker. Ha cominciato a scrivere di Cinema, musica e new media nei primi anni novanta. Dopo una lunga esperienza radiofonica conclusasi con "L'impostore", una delle prime trasmissioni in modulazione di frequenza ad essere diffusa anche via podcast con regolare licenza APOD, ha curato un volume dedicato ai Podcast e alle radio online per RGB multimedia e ha sviluppato la produzione di alcuni format audio per aziende. Ha fondato la testata giornalistica online di Cinema e Musica "indie-eye.it", attiva dal 2005, per la quale si è occupato di Content Management, Sviluppo e Produzione Video, coordinamento social media e coordinamento redazionale. Dal 2009 produce video di vario genere, tra cui after show, interviste e contenuti extra per prodotti home video, documentazione. Scrive regolarmente di Cinema e Videoclip e si occupa di formazione da circa venti anni.

Davide
Mastrangelo

Sezione : Art films & Video art Davide Mastrangelo è un regista e video artista italiano, laureato all’Accademia di Belle Arti di Bologna in Fotografia, Cinema e Televisione, con una tesi sulle ibridazioni dei linguaggi tra il cinema e la videoarte. Dal 2011 con il duo Leoni & Mastrangelo ha esposto in diversi musei, mostre collettive e rassegne nazionali ed internazionali come FONLAD festival, Athens Digital Arts Festival, Fuorinorma a cura di Bruno di Marino, Sonimage a cura di Antonio Musci, Videoart Yearbook a cura di Renato Barilli, Silvia Grandi e Fabiola Naldi, Regole del Corpo Norma e Arbitrio a cura di Piero Deggiovanni. Nel 2015 il duo vince il premio nazionale Maurizio Cosua. Dal 2016 conduce in qualità di direttore artistico Ibrida festival delle arti intermediali a Forlì, partner quest’anno di Asolo Art Film Festival.

Muna
Mussie

Sezione : Art films & Video art Artista eclettica, inizia il suo percorso nel 1998 come attrice e performer con il Teatrino Clandestino e il Teatro Valdoca. Dal 2006 crea lavori autoriali, di cui cura concezione, messa in scena e interpretazione. La sua poetica tra gesto, visione e parola, indaga i linguaggi delle performing arts per dare forma alla tensione che scaturisce tra differenti poli espressivi. Il suo lavoro è stato presentato in differenti contesti tra cui: Art Fall/PAC Ferrara, Live Arts Week Bologna, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo Torino, Museo Marino Marini Firenze, Workspace Brussels, MAMbo Bologna, , Santarcangelo Festival, Viafarini Milano,  Museion Bolzano, ERT Bologna, VIE Festival.

Valeria
Raho

Sezione : Films on Art Curatrice indipendente e giornalista culturale (Artribune e Zero Bologna), la sua attività curatoriale si concentra in modo particolare all’immagine fissa e in movimento e ai confini esistenti tra discipline e spazi di produzione culturale. Ha curato e ideato “Washing by watching”, originale rassegna di videoarte e fotografia ospitata in una lavanderia a gettoni a Lecce, e “The book is on the screen”, loop di opere filmiche legate al libro d’artista. Impegnata nella progettazione artistica, affianca istituzioni pubbliche e spazi indipendenti nella creazione di programmi di residenze e formazione per la cultura contemporanea. Fa parte dell’organizzazione de "La Festa del Cinema del Reale”, festival di esplorazione del cinema documentario internazionale, che ogni anno ha luogo a Specchia, nel Basso Salento.