,

Punto a capo – Giornata 2

Ancora grande affluenza per la seconda giornata dell’Asolo Art Film Festival “Punto a capo” che si è aperta oggi pomeriggio con nuovi interessanti spunti.

“BRICS ART: Focus su Russia” ha visto la proiezione di capolavori dell’animazione russa, introdotti da Tatiana Shumova, direttrice dei programmi internazionali della Federazione Russa.

A seguire l’incontro aperto per elaborare il Manifesto del (nuovo) Festival, un workshop con la partecipazione di numerosi rappresentanti del mondo artistico e accademico nazionale e internazionale oltre a vari amici e personalità che hanno attivamente partecipato a varie edizioni passate del Festival.

Asolo Art Film Festival 2017 Punto a capo

Tra una passeggiata nel centro di Asolo, un salto all’esposizione dedicata ad Ingrid Bergman e un tuffo nel passato con le proiezioni a ciclo continuo di “Festival History”, gli incontri di questo venerdì sono proseguiti con il talk di Luca Mazzieri, regista della mostra multimediale Magister Giotto, allestita fino al 5 novembre alla Scuola Grande della Misericordia di Venezia. Titolo: “Con Zingaretti e Fresu alla scoperta di Giotto. Il ruolo delle mostre multimediali per la promozione di una nuova cultura visiva”.


Inaugurata oggi dalla dott.ssa Valentina Bigolin (storica dell’arte, Segreteria Artistica e Rapporti Internazionali di AsoloArtFilmFestival) vivoVIDEO, rassegna di videoinstallazioni multimediali e interattive, collocate nella sale del convento di SS. Pietro e Paolo che da quest’anno ospita il Festival.
Per la prima volta ad Asolo, alcuni dei più grandi nomi dell’arte digitale italiana schierati fianco a fianco per un’esperienza immersiva nel futuro dell’immagine video: Alessandro Amaducci, Citron/Lunardi, Igor Imhoff, Eleonora Manca, Raffaella Rivi, Filippo Scaboro, Lino Strangis.
Istanti di compiacimento giocoso (Scaboro) o continuità ataviche nel movimento (Imhoff)?
Novelle Cassandra di un futuro che forse mai non verrà (Strangis) o riflessione su un presente (Citron/Lunardi), che vorremo talvolta cancellare?
E quanto di umano (Rivi), di corporeo (Manca) resta in un universo sempre più condizionato dalle macchine, forse giunte persino a… sognare (Amaducci)?
Le installazioni  di vivoVIDEO rimarranno fino alla fine del Festival, domenica.


Il tempo di un gradito break con il buffet “SPARIGLIO di LAGUNA” e la serata si è degnamente conclusa con il primo evento speciale di “Punto a capo”, il docu-film su e con Maurizio Cattelan “Be Right Back”, in premiere asolana.


Vi aspettiamo numerosi anche domani, con tanti nuovi appuntamenti e l’evento speciale “Pink Floyd Live at Pompei”, cui seguirà un incontro con il regista Adrian Maben.
Seguiteci anche sulla nostra pagina Facebook!

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *